12 regole per lo sci in sicurezza. Le migliori attrezzature della stagione

Di incoscienti in pista ne vedo tanti, troppi. I principianti prendono poche lezioni e chi se la cava fa lo sborone! Prima di scendere in pista è meglio che capiate bene quali attrezzature scegliere e come comportarsi durante le discese…

Come scegliere l’attrezzatura giusta

Acquistate o noleggiate sci/snowboard che siano in linea con il vostro reale livello tecnico. Un allievo alle prime armi che sta passando dallo spazzaneve a una sciata a sci paralleli avrà bisogno di uno sci allmountain di medio livello. Per la donna esistono versioni con centro sci avanzato (per una maggiore maneggevolezza) e un peso più contenuto. Uno sciatore d’esperienza che punta alla conduzione dello sci può scegliere i prodotti “Race Carve” che garantiscono maggiore stabilità durante la curva ad alta velocità.

Il casco

Dal 1 gennaio 2005 il casco è obbligatorio per gli sciatori e snowboardisti minori di 14 anni. Il consiglio è che anche gli adulti lo portino. Oggi i caschi sono confortevoli, leggeri e hi-tech.

Maschere o occhiali?

Eterno dilemma che risolve il Gruppo Safilo, uno dei maggiori produttori al mondo di caschi da sci, occhiali sportivi e maschere, accessori, quest’ultimi, indispensabili ad alta quota per proteggere gli occhi dai dannosi raggi UV. Preferite una maschera con lenti polarizzate che permettono una visione non distorta dei colori e con lenti fotocromatiche in grado di variare il filtro in base al mutare della condizione di visibilità. Sono disponibili anche maschere per portatori di occhiali cui si evita l’effetto appannamento. Se invece optate per gli occhiali che siano in materiale plastico con lenti polarizzate, antiurto, con trattamento anti-fog e fascia calzante. Infine ricordate che, come il casco, anche la maschera dovrebbe essere obbligatoria per i bambini perchè la loro vista è molto sensibile. Purtroppo in Italia il 66,8% dei bimbi dai 4 ai 10 anni non porta gli occhiali da sole.

Il check-up dell’attrezzatura

Prima di iniziare la stagione sciistica portare l’attrezzatura in un centro specializzato dove lo skiman controllerà lo stato degli attacchi, delle lamine e della soletta degli sci/snowboard. Uno sci più veloce con lamine ben taglienti, ad esempio, aiuta concretamente un allievo in fase di progressione tecnico/didattica.

Le lezioni di sci

Obbligatorie per principianti o sciatori che non praticano da tanto tempo sono indispensabili per imparare la tecnica, avere maggiore controllo e sicurezza. Inoltre il maestro di sci permetterà all’allievo di acquisire quel minimo di bagaglio di conoscenze per poter riconoscere le condizioni della neve in pista (ghiacciata, riportata, eccetera), dunque le discese migliori. Oggi è possibile prenotare le lezioni online grazie a “Prenota il tuo maestro” (prenotailtuomaestro.it).

Le 12 regole di condotta sulle piste

1. Rispetto per gli altri. Lo sciatore non deve mettere in pericolo o provocare danno alle altre persone.

2. Padronanza della velocità. Ogni sciatore deve tenere una velocità e un comportamento adeguati alla propria capacità nonché alle condizioni generali e del tempo.

3. Scelta della direzione. Lo sciatore a monte che, per la posizione dominante, ha la possibilità di scelta del percorso, deve tenere una direzione che eviti il pericolo di collisione con lo sciatore a valle.

4. Traiettorie. Bisogna prestare attenzione alle traiettorie degli sciatori in considerazione del tipo di sci utilizzato (snowboard, telemark, carving).

5. Sorpasso. Il sorpasso può essere effettuato a monte e a valle, sulla destra o sulla sinistra, ma sempre a una distanza tale da consentire le evoluzioni dello sciatore sorpassato.

6. Spazio minimo per il sorpasso a bordo pista. È buona norma che lo sciatore non curvi sul bordo della pista ma lasci sempre uno spazio sufficiente per agevolare il suo sorpasso.

7. Attraversamento e incrocio. Lo sciatore che si immette in pista o attraversa un terreno di esercitazione deve assicurarsi, mediante controllo visivo a monte e a valle, di poterlo fare senza pericolo per sé e per gli altri.

8. Sosta. Lo sciatore deve evitare di fermarsi, se non in caso di assoluta necessità, sulle piste, nei passaggi obbligati o senza visibilità. In caso di caduta lo sciatore deve sgombrare la pista il più presto possibile.

9. Salita e discesa a piedi. Lo sciatore che risale la pista deve procedere soltanto ai bordi di essa ed è tenuto a evitarlo in caso di cattiva visibilità. Lo stesso comportamento deve tenere lo sciatore che discende a piedi.

10. Rispetto della segnaletica.

11. In caso di incidente chiunque deve prestarsi per il soccorso.

12. Identificazione. Chiunque sia coinvolto in un incidente o ne sia testimone è tenuto a dare le proprie generalità.

The North Face Ski-Avalanche Safety Product Award 

The North Face ha vinto lo Ski-Avalanche Safety Product Award a ISPO 2015 con ABS Modulator, il primo sistema airbag ABS completamente modulare, adattabile ad ogni tipo di zaino utilizzato per sport praticati in aree a rischio valanga.

abs modulator_open_ok

Come vestirsi 

Margherita Tizzi

In questi ultimi anni all’arrembaggio l’amore di Margherita per il giornalismo embedded è cresciuto e maturato. Resta il suo sogno – accanto a quello (nel cassetto) di diventare una maestra di sci e di trasformare l’Italia in un paese consapevole dei tesori che conserva. E’ il babbo pittore, infatti, che le ha trasmesso l’amore incondizionato per l’arte e il design...

No Comments Yet

Comments are closed

 


John Fitzgerald Kennedy

Ispirazioni: il futuro per Abraham Lincoln

Calvin Klein, Eternity Moment