Sci alpino, fondo, sci alpinismo e snowboard. Ecco le nuove attrezzature

Voglia di rinnovare l’attrezzatura per gli sport invernali? Oggi, però, è molto difficile scegliere tra gli innumerevoli sci (alpino, nordico, alpinismo), scarponi e snowboard presenti sul mercato. Ecco perché abbiamo raccolto le novità più interessanti della stagione, tra nuovi modelli, materiali innovativi e tecnologie all’avanguardia.

Sci alpino

Discesisti? Direttamente dalla Coppa del Mondo, Pursuit 800 TI di Rossignol è la soluzione ideale per sciatori esperti (780 euro). Dotato del sistema Prop Tip, che garantisce uno swing ultra leggero, e Prop Tech, che permette di aver un forte controllo di spigolo, questa linea è perfetta da abbinare agli scarponi Rossignol Allspeed con scarpetta termoformabile per adattarsi a ogni tipo di piede. Per i principianti e gli sciatori di livello intermedio Rossignol propone i nuovi Experience 75, sci che offrono elevate performance all-mountain e vi permetteranno di fare notevoli progressi tecnici.

In casa Salomon nasce X-Max (729 euro con attacco XT12 Ti) costruito con un legno più leggero abbinato a una struttura robusta di carbonio e titanio. Uno sci pensato per sciatori di buon livello (uomini e donne), ideale da abbinare allo scarpone X-Max 130.

La linea Progressor di Fischer è realizzata con le tecnologie Air Tec Ti e Razor Shape, sistemi che rendono lo sci più leggero ma anche più reattivo perché la superficie di contatto con la neve è minore. Un mix che riduce l’affaticamento dello sciatore, che però deve essere esperto. Fischer Progressor F19 costa 749 euro.

Piaceranno a molti gli scarponi Hawx Magna di Atomic con calzata personalizzata dotata di 3M Thinsulate Insulation, per mantenere i piedi caldi e reattivi. E per le persone che vogliono cimentarsi per la prima volta in pista, ma anche avventurarsi su neve fresca, la proposta di Atomic è il nuovo Vantage 90 Cti (649 euro), sci polivalente con struttura all’avanguardia in Carbon Tank Mesh che garantisce una facile manovrabilità dello sci in diverse condizioni.

Nel reparto racing il nuovo arrivato in casa Head è lo sci World Cup Rebels iSpeed Pro (740 euro), per gli amanti della velocità e per garantire stabilità e precisione a sciatori tecnici e di alto livello che amano le curve ad ampio raggio. Questo sci, infatti, è dotato del sistema Kers della Formula 1: accumula energia cinetica in un microchip che viene poi rilasciata quando si esce da una curva.

Head ha, invece, pensato solo alle donne quando ha creato i modelli Joy, dal Super Joy (495 euro), il race carve di punta per le più sportive che amano anche il fuori pista, al Total Joy (525 euro), per le più esperte, fino all’Absoult Joy (380 euro), dedicato alle sciatrici che hanno un livello intermedio.

Sci nordico

Per i fondisti Atomic propone Sport Pro Skintec (299 euro), ideale per chi intende migliorare la propria resistenza, e Pro Skintec (200 euro), la scelta perfetta per chi pratica lo sci nordico per tenersi in forma e passare una domenica in compagnia. Ideale anche per i neofiti.

L’altra novità sfornata dalla casa austriaca è dedicata agli amanti del racing: Redster Worldcup Skate (390 euro) è una scarpa leggera per skater che amano le competizioni ma anche agli amatori che non vogliono rinunciare a velocità e leggerezza. E’ dotata del sistema Custom Fit: basta scaldarla per farla modellare sul piede. In pochi minuti si ottiene una calzata perfetta e totalmente personalizzata.

Sci alpinismo

E’ uno degli sport minori che sta riscuotendo grande successo fra gli appassionati di montagna. Aski dedica allo sci alpinismo e al freeride prodotti in CarbonShell, un composto di derivazione aerospaziale. Il risultato è uno sci che garantisce leggerezza, resistenza e massima flessibilità per facilitare la sciata sia su neve ghiacciata sia per galleggiare su neve fresca. Tra i diversi modelli: Bluemoon (1800 euro), per il puro freeride; Stealth (1390 euro), lo sci race molto leggero per agevolare la salita; Nevaio (1600 euro), per chi ama le discese; Verglas (1480 euro), testato nella prima discesa italiana del Cho Oyu a oltre 8000 m slm.

Gli scarponi Backland di Atomic garantiscono movimenti naturali e fluidi in salita grazie al perno Frictionless e al meccanismo Free/Lock 2.0 che libera il gambetto dallo scafo. Una linguetta da aggiungere allo scarpone in discesa offre la rigidità necessaria. Il modello più leggero, Backland Carbon Light (679 euro), pesa solo 987 grammi ed è adatto a tutti.

Dynafit pensa alle donne. Baltoro Women (420 euro) sono gli sci per le neofite disponibili in tre lunghezze: 149 cm (peso 1120 g), 158 cm (peso 1220 g) e 167 cm (peso 1290 g). Questi sci sono abbinati all’attacco Superlight 2.0 Women (500 euro) che si contraddistingue per leggerezza (175 grammi), meccanica di sgancio affidabile e possibilità di essere dotato di ski stopper ultraleggeri. Per un matrimonio perfetto, ecco gli scarponi TLT 6 Mountain Women’s CL (530 euro).

Sviluppati con la tecnologia Aeroshape, i nuovi sci Fischer Transalp 80 (679 euro) hanno una forma aerodinamica, sono stabili e rappresentano l’ideale bilanciamento tra performance in salita e controllo in discesa con un peso di soli 950 grammi. Adatti anche a chi è alle prime armi. Ma la vera novità del settore è la pelle da scialpinismo Fischer Profoil (179,95 euro): si tratta di un nastro di polietilene idrorepellente che impedisce l’assorbimento di acqua e che quindi elimina il problema dell’aumento di peso che lo sciatore dovrebbe trascinare in salita nel caso di pelli bagnate. Unica pecca? Per ora è disponibile solo per gli sci Fischer in modelli pretagliati.

Snowboard

La novità assoluta per gli snowboarder sono gli scarponi Ride con suola tecnica Michelin Peak. Sono tre i modelli che il marchio americano ha proposto con la mitica suola che offre leggerezza sulla tavola, ma anche stabilità ed elevata trazione su tutti i tipi di neve. Ride Trident (399,95 euro) è lo scarpone dedicato ad avventure freestyle su ogni terreno. Con sistema di chiusura tongue Tied Boa permette di fissare la linguetta e assicurare la caviglia. Ride Insano (349,95 euro) si contraddistingue per il suo peso piuma. Ride Cadence (299,95 euro) è lo scarpone pensato per il piede femminile.

Per i suoi 20 anni, la tavola da snowboard Custom Flying V firmata Burton (550 euro) si presenta con una nuova grafica celebrativa, ma anche con novità tecniche: è più leggera e reattiva e con un pop extra per una risposta immediata in ogni trick. Si conferma la tavola all-mountain più imitata ma mai superata.

L’idea in più

Gli zaini per la montagna non sono quelli per tutti i giorni. Lo dimostra Thule Upslope (da 99,90 a 129,90 euro), l’accessorio ideato per trasportare sci d’alpinismo e snowboard durante le escursioni backcountry. La possibilità di accedere in modo semplice e veloce all’attrezzatura necessaria (come casco e bevande) mantenendo lo zaino in spalla, lo rende davvero un must have. Inoltre Thule Upslope è dotato di compartimento dedicato al kit di sicurezza (pala, Artva, sonda).

Skizero, invece, è un piccolo strumento che permette di fissare comodamente gli sci, le racchette o la tavola da snowboard per portarli, con una fettuccia, a tracolla come se fossero una borsa. Disponibile in diversi colori, dal fucsia al verde fluo, per adulti e bambini, Skizero sci costa 24,90 mentre Skizero snowboard 19,90.

di Sonia Chini

Redazione

Redazione di Moda a Colazione

No Comments Yet

Comments are closed

 


John Fitzgerald Kennedy

Ispirazioni: il futuro per Abraham Lincoln

Calvin Klein, Eternity Moment